MAIIRA
"IL DOPOBIS = IL NULLA"

LE REGOLE: Per dimenticare, non ricordo;

IL DOPO: Il dopobis = il NULLA

Appena un anno raccontai di come ci si sente “dopo”. Oggi mi trovo nuovamente a parlarne. La cosa buffa, o meglio tragica, è che questo è un “dopobis”. Si, infatti, lo stesso uomo, che un anno fa mi lasciò perché inadeguato rispetto al mio amore, ci riprova. Tenta di nuovo di distruggermi la vita, di lacerare la mia anima, di farmi sentire così male, dopo tante parole dette, che quasi non riesco a provare nulla.
Ecco, il primo dopo fu il buio, questo è il nulla.
Niente lacrime, neppure una supplica, ne telefonate fatte di scuse per risentire la sua voce, semplicemente NULLA.
Eppure, il mio amore era ancora più grande, più vero, più fiducioso di un futuro insieme. Ci ho creduto di nuovo e di più. Convinta che avendo nuovamente e liberamente scelto me, sarebbe stato per sempre.
Non siamo due adolescenti, ma due persone adulte con matrimoni falliti alle spalle, con sofferenze ancora vive, con cicatrici ancora da rimarginare. Non era un gioco, era la nostra vita. Eppure lui non ha esitato anche questa volta a girarsi e ad andarsene, ancora con mezze bugie e false verità.
Ed io sono rimasta li, a guardarlo mentire, a sentire le scuse mal dette, a pensare che la mia vita vale di più, il mio amore vale di più.
Questo dopo, non me l’aspettavo, lo ammetto. A pensarci sopra, non ne trovo le ragioni, ma c’è. L’ ha voluto lui, e a me non rimane che subirlo.
Per dimenticare non ricordo, così non ho nulla di cui soffrire.
Proprio nulla.

Ordina per data - nick
10.
11.
GEMMA

"LIBERA!"

12.
VINCENZO

"AMORE O LIBERTà"

13.
14.